LA GIORNATA DELLA MEMORIA.

Memoria_Brolo-604x272.png
LA GIORNATA DELLA MEMORIA.
È il 27 Gennaio.
Oggi è la Giornata della Memoria.
Cinque giorni fa la libreria Librolandia di Verona ha esposto il cartello “vietato l’ingresso ai negri”.
Ieri il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha affermato che la tortura è un “metodo efficace”.
L’altro ieri Israele costruiva un muro con la Palestina, domani lo alzerà anche l’America con il Messico, l’Ungheria lo sta già facendo sul proprio confine.
Dopodomani ognuno di noi sarà un pochino meno sdegnato, pensando che tutto sommato “loro” sono diversi da “noi”.
Chiunque siano “loro”. Chiunque siano “noi”.”
La Giornata della Memoria andrebbe sostituita con cinque minuti di vergogna.
Basterebbero cinque minuti.
Che siate di destra o di sinistra, di centro o cinquestelle, bianchi o neri, alti o bassi, gay o etero, atei o religiosi, cattolici o musumani, grassi o magri, onnivori o vegani, Toro o Juve, guardie o ladri, dovreste sdegnarvi.
Perché il problema non è la vostra appartenenza o il muro o il cartello o la tortura.
È la memoria corta. È l’odio suggerito. La ricerca pretestuosa di una scusa.
Il problema è che prima o poi vi troverete necessariamente dall’altra parte di un muro, e sarete voi “loro”. Qualcuno vi odierà, troverà una scusa per farlo.
A cercarla, la scusa la si trova sempre.
Quel giorno si, che ritroverete la Memoria.

Andrea Cascioli.
librolandia-verona-ok
Il cartello esposto dalla libreria Librolandia di Verona.

____________

© 2017 ETICO, BISBETICO, FRENETICO, PATETICO.

__________

Se intendete seguire questo blog e ricevere un avviso quando viene pubblicato un nuovo articolo, cliccate il pulsante blu “ISCRIVITI”.
Lo vedete all’angolo in basso a destra del vostro schermo.
Se non lo vedete leggete le istruzioni qui:
https://andreacascioli.wordpress.com/iscriversi-istruzioni-facili-per-seguire-questo-blog/
L’iscrizione va effettuata da computer o da tablet, perché da cellulare WordPress non la permette.
Una volta iscritti, potrete utilizzare qualsiasi dispositivo, ricevere le notifiche e leggere da computer, da tablet o da cellulare.
_____

Annunci

2 commenti

  1. Il giorno della memoria dovrebbe essere trasformato in giorno di lutto e vergogna internazionale.
    Ad essere sinceri, ci dovrebbe essere un giorno di lutto e vergogna internazionale per ogni strage perpetuata militarmente nei confronti di minoranze e non di lingua, credo o di etnie.
    Purtroppo chi si vergogna (e mi annovero con convinzione nel gruppo) è solitamente chi ha meno bisogno di vergognarsi.
    Perchè viviamo in un mondo dove Putin (non pigliamoci in giro citando la Duma), depenalizza le percosse a mogli e figli che quindi diventano essere “inferiori” almeno in quanto a dignità e diritti (ma anche se una donna pesta un uomo??), un mondo dove tutto (perfino la Natura) è fortemente gerarchicizzato (e quindi molti devono soccombere per pochi) e in virtù di questo l’egocentrismo diventa un valore aggiunto, sopratutto se totalmente ingiustificato.
    E allora torna prepotente il titolo, la frase, il concetto principe di Primo Levi: “Se questo è un uomo”.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...