CAPITOLO DICIANNOVE: RACCONTA DELLO ZUCCHERO

Fessacchiotto Capitolo 19 titolo

CAPITOLO DICIANNOVE
IL CAPITOLO CHE RACCONTA DELLO ZUCCHERO

Dal capitolo otto in poi, su questo blog sono disponibili solo le copertine.

——————-

LO SCRITTORE, I SUOI GATTI E UN MISTERO
CAPITOLO VENTI:
https://andreacascioli.wordpress.com/archivio-capitoli-del-romanzo/capitolo-venti

Fessacchiotto Capitolo 20 C titolo

___

L’elenco di tutti i capitoli è qui:
https://andreacascioli.wordpress.com/archivio-capitoli-del-romanzo/

Fessacchiotto miniature - 1-32

___

La Pagina Facebook de “LO SCRITTORE, I SUOI GATTI E UN MISTERO” è qui:
https://www.facebook.com/pages/Lo-scrittore-i-suoi-gatti-e-un-mistero/897194836992977

Fessacchiotto Pagina FB
____________________

Se intendete seguire questo blog e ricevere un avviso quando viene pubblicato un nuovo articolo, cliccate il pulsante blu “ISCRIVITI”.

Lo vedete all’angolo in basso a destra del vostro schermo.
Se non lo vedete leggete le istruzioni qui:
https://andreacascioli.wordpress.com/iscriversi-istruzioni-facili-per-seguire-questo-blog/
L’iscrizione va effettuata da computer o da tablet, perché da cellulare WordPress non la permette.
Una volta iscritti, potrete utilizzare qualsiasi dispositivo, ricevere le notifiche e leggere da computer, da tablet o da cellulare.
___

Annunci

2 commenti

    • Marcella vestta d’ una corazza che sperava potesse preservarla dalle amarezze e dalle delusioni.
      Marcella che sceglie di non vedere e non sapere e si inventa una vita alternativa in cui tutto è come lei avrebbe voluto e che le permette di recitare raccontando e raccontandosi una realtà forse solo profondamente auspicata.
      Eppur non è abbastanza, non è funzionale allo scopo di mettere a tacere l’angoscia, non le è d’ausilio nell’ opporsi ai disinganni e nell’attutire il dolore vivo e pungente dentro di lei.
      La fragilità della sua anima tormentata urla disperatamente… fino all’implosione.

      Quanta inutile fatica e quanta vana finzione per nascondere una sì acuta sensibilità e riuscire a mostrar di sè solo cinismo e superficiaità. E quanto è ostico, per ciascuno di noi, comprendere la vera essenza degli altri.

      PS : so di esser ripetitiva, ma continua a catturare la mia attenzione e mi accanisce sempre di più il tuo romanzo, Andrea. Sei proprio bravo!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...